Primo semestre record per i ritiri delle banconote false

Galleria fotografica

Record di banconote false ritirate nel primo semestre 2015: ben 80.807, mai così tante dal 2011 nella prima parte dell’anno. Nel 2014 nei primi sei mesi, stando ai dati pubblicati da Banca d’Italia, ne furono ritirate 74.423 con una crescita dell’8,5%. Nonostante la nuova banconota da 10 euro, i falsari quindi non si fanno scrupoli. A farla da padrone sono i tagli da 20 e 50 euro, rispettivamente 42.760 e 19.885 falsi ritirati, pari al 67% del totale. Ben 12.354 i falsi 100 euro ritirati, appena 34 i 500 euro falsi. Il 2015 quindi potrebbe essere l’anno record dei falsi, nella seconda parte dell’anno infatti la produzione dei falsari aumenta. Nel 2014 si superarono di poco i 170mila pezzi ritirati, ma con secondo trimestre da record assoluto con ben 95.711 falsi trovati. Via Nazionale precisando che il taglio da 20 euro è ancora il più contraffatto: esso ha rappresentato il 52,9% del totale dei falsi individuati nel periodo, seguito dal 50 euro (24,6%). I falsi di questi 2 tagli costituiscono il 77,5% del totale. La Banca d’Italia ricorda quindi che assieme alle altre Banche Centrali Nazionali dell’Eurosistema e alla Banca Centrale Europea, in stretto contatto con le Forze dell’Ordine, viene tenuto sotto costante controllo l’andamento delle falsificazioni. In ogni caso, la progressiva emissione della seconda serie dell’euro, cosiddetta «serie Europa», si avvale della ricerca e dell’impiego di elementi di sicurezza sempre più efficaci per prevenire le contraffazioni e preservare la fiducia dei cittadini nell’euro come strumento di pagamento.

 

                                                                                      La fonte:             http://www.corriere.it/



Galleria fotografica

Stat
Stat